Warning: mysql_real_escape_string(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/run/mysqld/mysqld.sock' (2) in /htdocs/public/www/wp-content/plugins/easy-contact-forms/easy-contact-forms-database.php on line 152 Warning: mysql_real_escape_string(): A link to the server could not be established in /htdocs/public/www/wp-content/plugins/easy-contact-forms/easy-contact-forms-database.php on line 152 Raccoglie il consenso dell’Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia | Labruttitalia.it

Raccoglie il consenso dell’Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia

Posted by Redazione 12 Giugno 2015 0 Comment 956 views

Riforma. Sergio Mattarella al Csm: lentezza non fa rima con giustizia.

Ci sarà certamente una ragione se tutti gli organi di stampa hanno sottolineato, nel recente intervento del Capo dello Stato al Consiglio superiore della magistratura, il passaggio in cui il Presidente ha ricordato che «il Paese chiede un’amministrazione della giustizia veloce».
A differenza di quanto si può sostenere a proposito di altri settori della vita associata o della stessa vita individuale di ciascuno di noi (dove un ritmo più lento non può che giovare), l’elogio della lentezza infatti non si addice al campo della giustizia, dove vale il principio per cui la giustizia lenta è sempre, in qualche misura, una giustizia negata.
Meno spazio, invece, i commentatori hanno dedicato all’avvio, da parte del Csm, della riscrittura integrale del proprio regolamento interno sulla base dei principi di collegialità, trasparenza ed efficienza, pure più volte sottolineata positivamente nel discorso del Presidente Mattarella (il quale, già in questi primi mesi, ha mostrato di sapere e voler dosare con prudenza aggettivi e avverbi):
si tratta del primo tassello dell’autoriforma annunciata e avviata da parte dell’organo di governo autonomo della magistratura.
Sottolineo: «governo autonomo» della magistratura e non autogoverno, come pure si continua a ripetere, dimenticando che la componente cosiddetta laica del Csm non è un soprammobile, a partire da chi presiede l’organo: si tratta di un principio radicato nelle idee di rigenerazione civile e istituzionale che trovarono, come ha opportunamente richiamato il Ministro della giustizia proprio davanti al Csm, le loro origini settant’anni fa nella guerra di Liberazione.
Un Consiglio superiore della magistratura che ha già dato prova di voler prendere sul serio, per quanto di propria competenza, la sfida di un’amministrazione veloce della giustizia, ad esempio triplicando il numero di nomine dei capi degli uffici rispetto al recente passato.
In questa situazione va sgomberato il campo da ogni inutile polemica, come quella su a chi spetti la riforma del Consiglio, se alla politica o anche allo stesso organo di governo autonomo. Sul punto, non va sottovalutato il passaggio in cui il Capo dello Stato ricorda che, nelle scelte legislative su questi temi, la competenza del Parlamento e del governo non esclude che dall’organismo di autogoverno dei magistrati possano provenire proposte.
Insomma: velocità non esclude prudenza, ponderazione e ascolto.

A cura di Renato Balduzzi
http://www.avvenire.it/rubriche/Pagine/Pane%20e%20giustizia/RiformaSergio%20Mattarella%20al%20Csm%20%20lentezza%20non%20fa%20rima%20con%20giustizia_20150611.aspx?rubrica=Pane%20e%20giustizia

Write Your Comment

Direttore Responsabile

Alex Guzzi

Alex Guzzi, giornalista pubblicista, è nato a Milano, dove ha frequentato il liceo classico e la facoltà di scienze agrarie. Traduttore dall’inglese e già autore di manuali tecnici, ha iniziato l’attività giornalistica nel 1991...

Continua a leggere >  

  • Italo

    Un cittadino " disperato ",che ha subito ingiustam …

  • Carlo Massone

    vedi su Google con Impegno (( Carlo Masone 1951 P. …

  • violet rouet

    Io metto in conto che spesso risponde la loro segr …

  • Vincenzo Cama

    ritengo che il diffondere corrette informazioni a …

Collabora con noi

Labruttitalia è un giornale aperto alla collaborazione di tutti i cittadini, nel senso che chiunque può inviare materiali e vederli pubblicati se coincidenti con gli obiettivi della testata stessa...
Invia la tua richiesta per collaborare con noi >

Contributi Video

Error type: "Bad Request". Error message: "Bad Request" Domain: "usageLimits". Reason: "keyInvalid".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLABh2jr343aKJgZRaDQhyGCJfaId8NJRc belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.